Con questo post chiudo la campagna per le elezioni 2018.

È stato un percorso emozionante che mi ha portato in contatto con problemi da risolvere, situazioni drammatiche, e, allo stesso tempo, mi ha fatto incontrare piacevolmente persone legate al mio passato, conoscere connazionali con il quale rimanere piacevolmente in contatto.

Sono stato colpito positivamente dal dialogo che si è sviluppato su Facebook: molte discussioni e limitatissimi casi di maleducazione ed aggressione.

Il livello di educazione, correttezza e rispetto dei connazionali all’estero è piacevolmente più alto della gazzarra, degli insulti e del vuoto che spesso si riscontra in Italia, una dimostrazione di alta civiltà.

Non so quale sarà il risultato, ma, a prescindere, ringrazio tutti per l’attenzione.